EUNOMOS CLUB

 

PROGRAMMAZIONE 2004

 

Gli incontri del 2004 saranno dedicati alle questioni dell'etica, nelle accezioni varie con cui la questione etica si presenta alle nostre riflessioni: dalle questioni cosiddette personali alle questioni sociali, politiche, economiche, religiose.

 

        L'anno appena chiuso, con la guerra in Iraq, ha posto tutti noi irrimediabilmente di fronte alla questione etica: essa ormai è di fronte ai nostri occhi, continuamente.

        E sappiamo anche, dolorosamente, che tale questione non sarà sfumata dall'oblio del tempo, come accade per eventi che hanno portato lutti e distruzione ma che non si ripeteranno: un disastro della natura (come un terremoto o una alluvione), un disastro degli uomini (come la guerra).

 

        Un senso di pericolo e precarietà permea l'esistere di tutti noi come fosse un'aura che, simile ad una neomutazione genetica, ormai circonda il nostro spazio esistenziale. 

 

        E' facile trovare di chi la colpa di tutto questo, meno facile trovare dove è la nostra parte di complicità e collaborazione.

        E' come la questione del sintomo e della causa. Sappiamo tutti bene che se al sintomo noi diamo il valore di causa, non troveremo mai la verità.

        E questo vale per tutte le questioni, nessuna ne è esclusa.

 

        L'EUNOMOS Club si propone, nella sua piccola realtà, di riflettere e ricercare sulle "leggi della vita", con la speranza di dare un contributo alla Vita.

 

        Il ciclo inizia con una serie di films sul "vezzo umano" di fare la guerra, per vari motivi: religiosi, politici, economici, sociali.

 

        MISSION è il primo film: la storia di indiani dell'America latina, sterminati dagli spagnoli con motivi religiosi. Un prete (Robert de Niro) li difende, con le armi.

 

        Seguirà AMEN, la storia di un ingegnere chimico del III° Reich che scopre a cosa servono i prodotti di "disinfestazione" che lui crea e che altri usano per "disinfestare la società". Il film si conclude alle porte del processo di Norimberga, quando il chimico sarà posto davanti alle sue scelte.

 

        Il terzo film è ARPA BIRMANA, con i temi della guerra, amicizia e rispetto religioso per i morti.   

 

        Il quarto film, A TORTO O A RAGIONE, è idealmente il seguito di AMEN. Il film descrive la raccolta delle prove per l'accusa di collaborazione con il III° Reich di un uomo che con la guerra non aveva avuto assolutamente nulla a che fare: Wilhelm Fürtwangler, eccelso direttore di orchestra durante il nazismo. Di lui, prima del film, vedremo alcuni pezzi di direzione, così entreremo meglio nel film. 

 

    Il seguito del ciclo passa ad esplorare le questioni dell'estetica, nel senso di "scelta del bello", non nel senso narcisistico: l'estetica ha molto a che fare con l'etica. Più avanti ancora esploreremo, come da vari partecipanti è stato richiesto, il tema dell'etica nell'amore: amore sociale, amore corale, di coppia, di amicizia, di se stessi ecc.

 

 

 

La questione etica

 

 

17 GENNAIO

 

 

 

 

14 FEBBRAIO

 

 

13 MARZO

 

 

17 APRILE

 

 

15 MAGGIO

 

 

 

25 SETTEMBRE

 

 

16 OTTOBRE

 

 

13 NOVEMBRE

 

 

11 DICEMBRE

 

 

Mission, di Andrew Adamson  - Ricerche di Giancarlo Cecacrelli

Approfondimenti,  Reducciones,  Cultura Guarani,

Camara,  Romero,  Torres,  Canzone per Torres,  Che

 

 

Amen, di Costa-Gavras

 

 

L’arpa birmana, di Kon Ichikawa

 

 

A torto o a ragione, di Istvan Szabo - Ricerche di Giancarlo Cecacrelli

 

 

Gandhi di Richard Attenborough

 

 

 

Iris  di Aurelio Grimaldi  - Presentazione e trascrizione dibattito di Graziella Lopez

 

 

Le ali della liberta di Frank Darabont  -  Presentazione di Graziella Lopez

 

 

Proposta indecente di Adrian Lyne

 

 

La casa degli spiriti di Billie August  -  Presentazione di Graziella Lopez